Ho cominciato ad apprezzare la fotografia leggendo un pensiero di Robert Doisneau “…non mi sono mai chiesto perché scattassi delle foto. In realtà la mia è una battaglia disperata contro l’idea che siamo tutti destinati a scomparire. Sono deciso ad impedire al tempo di scorrere“. Mi piacciono i dettagli, gli oggetti comuni, le contraddizioni, mi piace la spontaneità delle persone quando non sanno di essere sotto scatto, quando perdono quell’impostazione tipica della nostra cultura di facciata.

Cristiano Sabbatini

Il giro di boa

15 views

Giorni fa vidi un documentario dove un boa constrictor ingoiava un coccodrillo dopo averlo affettuosamente abbracciato. Il giorno successivo diedero in televisione uno special su Dante Ferretti e la sua arte scenografica. Stanotte ho fatto un sogno. Insieme a Johnny Dorelli sono il protagonista di un film nel quale le case assomigliano a giganteschi funghi […]

Continua

La lavanderia self service

20 views

Mi chiamo Paul Simon, ho trentasette anni, e secondo il mio psicanalista manifesto tutti i sintomi della sindrome di Asperger. In questo momento sono le 17:38 e fra circa venti minuti andrò a concimare le radici di una nuova vita che porterà in sé i germi invernali del nostro scontento. Non guardatemi così e non […]

Continua

Sciate d’agosto sotto il sole di una lampada di Murano

16 views

Finalmente è arrivato il giorno del compleanno di Alessia. E mi sento felice come un cocainomane con una banconota da cinquecento infilata nel naso, davanti a un vassoio d’argento dopo la nevica di agosto. La banconota infilata nel mio naso è da cinque ma fa lo stesso. Per l’occasione mi sono comprato pure un completo […]

Continua

Se il trapezista manca la presa

14 views

A volte capita che il mondo, questa palla enorme e inconsolabile che da millenni ruota attorno al suo ego, decida inspiegabilmente di rallentare – non percettibilmente, è ovvio – ma, come se un pensiero l’avesse svegliato dal sonno, decida di rendere più lento il suo moto fino quasi a fermarsi. Puntando i piedi per una […]

Continua

Il punto nero

15 views

Nacqui sotto il segno dello scorpione, il 12 novembre 1998, da Francesca Serafini. Amavo i suoi capelli fulvi e mossi. Aveva la pelle candida come la panna e indossava sempre un delicato profumo di violetta. Non ricordo mio padre, non credo di averne mai avuti ma, sarà incredibile, ho ben impresso nella mente il giorno della mia nascita: […]

Continua